Pancine siete pronte alla gara? io mi dissocio e non partecipo!

Appena saputo con il famoso test di essere in dolce attesa ero al settimo cielo, toccavo le stelle con la punta delle mani 😉

Fu allora che ho iniziato a fantasticare sul sesso del nascituro, sul periodo in cui sarebbe nato, su come sarebbe stata la gravidanza, su come dirlo al mio compagno, su come dirlo alle altre persone, su tutto insomma…

Vivevo ovattata nella mia nuvoletta del piacere con i miei dolci pensieri di neo-pancina….

Questo prima di incontrare alcune, non tutte per fortuna, pancine…

Eh si, ben presto sono scesa dalla nuvoletta del piacere ed ho indossato i panni della realtà che ci circonda, panni, come in questo caso, tristi.

Vi spiego….

Non immaginavo che per alcune, ed evidenzio a caratteri cubitali alcune, che chiamerò in questa sede PANCINE MARATONETE, tutto è vissuto come una sorta di gara come se chi arrivasse primo prendesse una coppa per il miglior percorso fatto…

Oramai quasi al nono mese di gravidanza so riconoscere a menadito le PANCINE MARATONETE  la primissima cosa che fanno è scrutare con occhio cinico e freddo la grandezza della tua pancia per vedere, naturalmente, se la loro fosse più grande e misurare, ad occhio, su per giù, a che mese di gravidanza si sta…

Eh si, perché se la tua pancina non è quasi grande come la loro, ma minuscola e che si vede appena, queste PANCINE neanche si degnano minimamente di parlare con te….

la situazione ideale per cui si approcciano è quando la tua pancia è si grande ma comunque più piccola della loro perché se supera la grandezza della loro sei tirata fuori ugualmente in quanto già sanno a priori di aver perso la gara.

Questo il primo impatto, superato il grande scoglio della grandezza della pancia ne subentra subito un altro ossia a che settimana di gravidanza si è giunti?

Attenzione qui è importante anche solo un giorno in più o in meno, infatti si potrebbe perdere la gara e per loro è una questione veramente fondamentale…

Subito dopo bisogna rispondere al quiz delle visite eseguite per arrivare al naturale punto che le visite eseguite dalle MARATONETE non solo sono tutte ma alcune sono in più rispetto a quelle  da te espletate………

Ed infine i commenti secondo loro “saggi” che dispensano dal loro podio che le erige a  VINCITRICI INDISCUSSE della gara in quanto tutto ciò che tu stai facendo o dovrai fare per loro sono cose remote che hanno fatto tantissimo tempo prima (magari solo due giorni prima)  e possono quindi, con grande maestria per aver vinto la coppa della super gara, limitarsi a dare consigli preziosi….

Ma sapete che cosa ne penso di questa gara?

Ma non si ha nulla da fare di più demenziale che intentare una gara in un periodo così unico e meraviglioso quale la gravidanza!

E poi una gara su cosa?

Mi rivolgo a queste pancine, che oramai saranno mamme, facendo così si rischia di non viversi intensamente questo dolce periodo che purtroppo non torna più indietro e una volta passato a pensare a queste cose futili, sarà oramai troppo tardi!!

Annunci

8 thoughts on “Pancine siete pronte alla gara? io mi dissocio e non partecipo!

  1. mamma mia mmmm…sai che non ci avevo pensato minimamente !!! mi sono fermata alla sola gravidanza 🙂
    la competizione purtroppo regna sovrana in qualsiasi ambito mi dispiace per tutto quello che si perde pensando così…

    Mi piace

  2. Quanto è vero… mi capita spesso anche in ospedale di essere guardata dalle altre future mamme che mi studiano per vedere la pancia, la forma e la grandezza. Secondo me è assurdo, molte donne lo fanno spesso in più casi, quasi per tutto, c’è questa competizione per arrivare dove? Non si sa.
    Io mi godo il momento, mi godo i miei attimi felici e guardo solo dentro al mio piccolo cestello 😀 le gare per “chi è migliore” non mi piacciono proprio…
    Ancora un grande in bocca al lupo, pancina ❤

    Liked by 1 persona

  3. sono contenta che anche tu hai potuto constatare il mio piccolo pensiero…il fatto è che la competizione fa parte proprio di alcune donne e ci sarà sempre purtroppo, l’importante è guardare con serenità il proprio piccolo orticello per stare bene…;)
    un abbraccio ed a presto!

    Liked by 1 persona

  4. Preparati perché dopo c’é la gara con i figli: “sorride gia? Non sorride ancora?” “cammina giá?Non cammina ancora?” etc. Io adotto la strategia del slenzio, non racconto nulla, se mi chiedono rispondo ma non lascio spazio per conversazioni, a costo di sembrare antipatica.
    Ogni bimbo é unico ed ognuno ha i proprio tempi ed i propri modi di crescere, non entro in ste competizioni idiote, che mi chiamino antipatica!

    Liked by 2 people

  5. fai benissimo molto probabilmente farò lo stesso poi anche io….ogni figlio è unico e basta …il resto sono solo chiacchiere!
    x la gara con i figli a questo punto sono preparata e con garbo e gentilezza saluto tutti e mene vado 😉

    Mi piace

  6. È proprio vera questa cosa, si parte dalla gravidanza per poi trovarsi a ‘gareggiare’ in ogni campo: allattamento, svezzamento, primi dentini, prime pappe, prime parole, primi passi…purtroppo in questo anno da mamma ho avuto la conferma che tra donne e soprattutto tra mamme, non c’è la minima solidarietà, ogni occasione è buona per criticare e per darsi addosso…unico rimedio, fare orecchie da mercante!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...