Telefonata di mia madre:”Silvia da domani mi trasferisco da te!”…. ANSIA A MILLE!!!!

Mia madre con la sua ansietta cronica mi chiama e mi dice “Silvia ho preparato la valigia da domani mi trasferisco da te!”

Panico totale!! Ahahahah come se dovesse partorire lei…..tenera la mia mamma!

Ma come è possibile? Ma non è troppo presto?

Sono sempre stata una persona indipendente e dover convivere con mia madre per oltre un mese mi terrorizza in quanto ognuna delle due abbiamo abitudini differenti ed equilibri diversi.

Avevamo già affrontato questo argomento ed eravamo rimaste d’accordo che, una volta partorito, mia madre i primi giorni sarebbe stata qui da noi per aiutarmi nella gestione quotidiana, ma addirittura prima …e poi se partorisco a termine il 20 dicembre? Sta qui con me un mese!!!!!

Ma no non penso proprio sia necessario anche perché poi mia madre neanche guida la macchina, quindi in caso di emergenza non potrebbe fare poi molto…e poi oggi esistono i cellulari con un attimo chiamo il mio compagno ed andiamo in ospedale …

Per cui non trovo la necessità di un trasferimento anticipato anche per lei che dovrebbe interrompere le sue attività per tanto tempo e questo mi dispiacerebbe!

Alla fine abbiamo concordato il suo breve trasferimento dopo il parto, mi sembra più ragionevole e senz’altro più utile;)

E voi che ne pensate? Avete avuto la fortuna di avere la collaborazione di vostra madre?

Fatemi sapere si accettano consigli;)

 

Annunci

30 thoughts on “Telefonata di mia madre:”Silvia da domani mi trasferisco da te!”…. ANSIA A MILLE!!!!

  1. Io, da quando sono nati i miei figli, ce l’ho a casa tutti i pomeriggi. Sto provando a dirle in tutti i modi che almeno due giorni a settimana deve lasciarmi respirare ma non sente ragioni. Un consiglio comunque, dopo aver partorito avrai bisogno di una mano….e di dormire…non fare come me che per tenere casa pulita mi sono letteramente distrutta perché di notte il piccolo non dormiva…vai a letto quando lui dorme e la casa e tutto il resto lasciali la… 🙂

    Liked by 1 persona

    1. grazie mille per la tua esperienza personale….comunque mi confermi che l’utilità di una collaborazione è dopo il parto…e lo so poi immagino anche mia madre verrà per vedere il nipote!!ajhahaha sarà una lotta tenerla a bada infatti….grazie per il consiglio prezioso del sonno lo seguirò sicuramente poi ti faccio sapere…
      un abbraccio e grazie per essere passata da queste parti

      Liked by 1 persona

  2. Mia mamma è nel pieno della sua attività lavorativa…è insegnante a tempo pieno e il giorno che ho partorito era il primo giorno di scuola…quindi i giorni seguenti al parto era sempre a scuola, veniva a volte di sera a trovarmi e a portarmi dolci…del resto oltre a me ha altri 3 figli quindi deve gestire un pò tutto…mio moroso ha un negozio quindi ha staccato 5 giorni e poi ha ricominciato subito…tutt’ora per noi l’aiuto dei nonni si limita a una mattina e un pomeriggio a settimana (e non tutte le settimane purtroppo). Ma ora va bene, tranne quando è malato per noi è sempre complicato perché non abbiamo una figura di emergenza che lo possa guardare(va al nido)e quindi ruotiamo due baby sitter. I primi mesi per me sono stati molto duri sempre da sola. Mio figlio soffriva di reflusso e piangeva giornate intere, per non parlare di notte…Mia suocera ha problemi di alcolismo e disturbi ossessivo compulsivi per cui non è affidabile, guarda mio figlio solo quando ci siamo anche noi. Tutt’ora sono spesso sola ma ora è facile, (ha due anni). Abbiamo lasciato nostro figlio di sera per uscire insieme (io e mio moroso) tre volte da quando è nato…Scusa il mio piccolo sfogo, dal più profondo del cuore ti dico: se hai degli aiuti, prendili. Sempre!! Perché è un passo non facile…io ho patito più psicologicamente che fisicamente…ed è una vera fortuna avere i nonni soprattutto la mamma! Ti abbraccio

    Liked by 1 persona

    1. Ti ringrazio per aver portato la tua esperienza preziosa…sono d accordo con te avere la collaborazione di una madre é una grande fortuna e bisogna comunque apprezzarla e ringraziarla é vero.. Non credo di rifiutarlo questo prezioso aiuto assolutamente…dico solo che l aiuto serve dopo aver partorito nn prima;) immagino che x te sia stata molto dura alla fine hai contato solo sulle tue forze sei stata brava a saperti organizzare non è da tutti sicuramente. Ti abbraccio

      Mi piace

  3. cara Silvia, si dopo il parto capisco… ma adesso se tu stai bene non serve che lei viene già da te… i consigli non ti posso dare, perché ognuno deve fare quello che si sente a fare.. ヅ

    Liked by 1 persona

  4. Ciao Silvia quando ho partorito la prima figlia era il mese di Agosto e mia madre era in vacanza in Sicilia . Ha visto la nipote al rientro dopo le vacanze 😄 Beh la mamma é sempre la mamma . Lo stesso quando ho partorito la seconda figlia . Lei non era presente e ha visto la nipotina dopo una settimana dal parto perché abita un po’ distante da me e lavora . Ho la mamma che ha 23 anni più di me . Buon pomeriggio ❤️

    Liked by 1 persona

  5. Vuoi un consiglio non richiesto 😛 ? Limita al minimo le intromissioni degli altri, anche quelle di tua madre. Ritrovare subito un equilibrio con il bambino e il neo papà è più difficile e poi nessuno come una neo mamma è bersagliata di consigli non richiesti. Senti con educazione ciò che hanno da dirti ma poi segui il tuo istinto e ragiona con la tua testa.

    Liked by 1 persona

    1. Sono d accordo con te sai…..la collaborazione non sarebbe infatti con il bimbo ma con le cose di casa quotidiane anche se poi sarà difficile mantenere il confine di separazione immagino. …Grazie x il tuo prezioso consiglio

      Liked by 1 persona

      1. Qualche consiglio soprattutto i primissimi giorni del bambino dalla mamma ci sta tutto ma ho visto amiche fagocitate dalla parentela che si sono trasformate nell’ombra di ciò che erano. È un bambino, fragile delicato ma meno di quanto si possa pensare nell’immaginario collettivo.

        Liked by 1 persona

  6. Per i primi giorni, aver la possibilità di un aiuto è una grande risorsa. Fisica e mentale. Io ho avuto la fortuna di aver vicino,entrambi i genitori. È stato un vero dono. Anzi, dopo che ho ripreso il lavoro, essendo andato in pensione mio papà , si è occupato lui del piccolo. È devo dire che ho scoperto lati di mio padre che non pensavo( era camionista, quindi ero quasi sempre con mamma), dolcezza all’ennesima potenza….

    Liked by 1 persona

  7. Io ho deciso insieme a mio marito che quando torneremo a casa dall’ospedale non voglio nessuno tra i piedi. Se ho bisogno di qualcuno che lavi e stiri chiamerò mia mamma, che ancora lavora, per il resto vorrei trovare il nuovo equilibrio con la bimba e mio marito. I suoceri vivono lontano e sono in pensione, ma è già ben chiaro che se vorranno venire qui mentre sono in ospedale bene, ma poi ognuno a casa sua. E per quanto possa sembrare maleducato, preferirei che nessuno venisse a casa nelle prime settimane…

    Liked by 1 persona

    1. ti capisco perfettamente….sarebbe infatti l’ideale di cosa…solo che mia madre si sta preparando da tanto tempo per la nascita del piccoletto che nn mi va di darle una delusione…tanto cmq so che si tratta veramente di pochi giorni in quanto anche mia madre dopo un pò, se la conosco bene, si stanca e torna alla base

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...